12-14 Ottobre 2012 - BFF Bike Polo tournament - il resoconto

Il nostro risultato è ben immaginabile ma non posso esimermi dal resoconto di questo bel torneo di "mini" bike polo al quale il team piccante ha partecipato. Come da tradizione abbiamo dovuto fare "campagna acquisti" per avere un terzo giocatore per poter partecipare. E questa è la prima causa di una nostra crescita di livello pari a zero. Non che i giocatori che si sono alternati non siano stati all'altezza, tutt'altro, ma si sa bene che in un gioco di squadra una grossa parte dei risultati è data appunto dall'affiatamento di tutti componenti del team e se ogni volta un terzo della formazione viene cambiata è dura trovarsi negli "schemi" e posizioni in campo. Ha giocato con noi Longa, un ragazzo dell'ottimo "vivaio" Fanese e si capisce subito vedendolo in campo che gioca e si allena con Jack e Tommy!
Per la prima volta da quando partecipiamo ai tornei ci capita di giocare nel girone del pomeriggio. Sulla carta sembra per noi quello più duro essendo noi l'unica squadra al nostro livello ma si sa che giocando contro i più forti si può solo imparare.
La mattina la passiamo quindi a tifare per i nostri cugini del Fruit team e BeeBeeP (pilopolo in versione -Taglio +Smoka).
Come da tradizione polistica gli orari vengono abbondantemente sforati e noi cominciamo a giocare passate le 16. Si parte subito in salita con una Milano Alfa sempre veloce nonostante i campi decisamente piccoli (le colonne interne dell'ex Ansaldo non permettevano sviluppi differenti). Io e Longa è la prima volta che ci vediamo e sopratutto che ci troviamo in pista a giocare assieme e non riusciamo a costruire e concludere una azione. Totale tiri in porta ZERO! Risultato scontato: 5:0. Con le Prugne la situazione non cambia poche azioni e tiri in porta quasi nulli. Risultato 5:1 con goal di Longa. Nella partita con i Rockets siamo ancora troppo poco "affiatati" ma in difesa cominciamo a girare bene facciamo qualche buon blocco e considerando la squadra che abbiamo di fronte è già tanta roba ma nel settore d'attacco ci lasciano arrivare veramente poche volte... altro 5:0. Contro i Bloody Bears siamo ancora troppo confusionari e Ovi ci punisce a ogni contropiede 4:1. Io e Longa con il pasare delle partite cominciamo a conoscerci e non trovarci più sovrapposti nelle stesse posizioni riuscendo in qualche scambio ben fatto ma davanti alla porta continuiamo a soffrire. Con i Tafalt è 4:0. Con i milanesi PiGreco entriamo concentrati e partiamo bene con un goal di vantaggio per noi. La partita risulta equilibrata anche se loro si allenano molto con i Milano Alfa e Milano Beta. Per un bel periodo rimaniamo sul 2 a 2 anche grazie a dei miracoli de lamartinz in porta che anche quando in un momento (forse anche più di uno) io e Longa l'abbiamo lasciata sola perchè in "piede" ha fatto l'imprevedibile. Ad un certo punto mentre andavo a tappare dopo un piede vedo anche Longa fuori e due dei tre milanesi sono a fare gli squali attorno alla porta e mi son detto: "bhè questo è goal sicuro!" ma poi ho sentito la parata secca e la gente fuori applaudire lamartinz ho cercato di tornare al volo ma il rimpallo era di nuovo sulla mazza PiGreca ma anche il secondo tiro viene intercettato dalla ruota di Marti, io e longa ci ripiazziamo in difesa ma parte l'essesimo tiro insistente nello specchi della nostra porta e questa volta è con il mallet che lamartacinesca spazza!!! Ma ad un certo punto il goal che non vorresti mai vedere. Palla che batte sulla mazza di Longa in difesa davanti a lamartinz, si alza di una decina di centimetri giusti giusti per scavalcare la testa del mallet e rotolare lentamente oltre la linea di porta. E' 3:2. Ultima partita del girone ce la "giochiamo" con i Million of dead Cops che non sono altro che i Tiger con Punch in sostituzione di Tobia assente per impegni lavorativi. Sappiamo che non abbiamo nessuna speranza ma contro di loro ci piace sempre giocare perchè sapendo di batterci a mani basse giocano sempre in maniera più pulita in modo da lasciarci anche qualche spazio che ci permette di imparare molto dalle loro "mosse". Cercano anche di farci goal di sponda sfruttando il campo ristretto (soli 10mt) ma almeno questo non glielo concediamo. Cotti a puntino anche per essere stati tutto il giorno chiusi in un capannone ed aver finito più tardi del previsto ci saltiamo il party del BFF e rincasiamo verso le 22.30.
Nel bracket a doppia eliminazione come prima squadra dovremmo farci lo spareggio con i bergamaschi "sorelle materasso" che come noi hanno perso tutte le partite del loro girone. La cosa non può che farci piacere, per il fatto che per una volta non si parte in battuta ai mille all'ora e ce la possiamo giocare ad armi pari. Purtoppo per problemi non si presentano e quindi rifatto il bracket ci ricapitano i Million of dead Cops che ci fanno girare come trottole e ci puniscono come sempre 5:0. Nel loser ci aspettano i polipolo che arrivano belli nervosi dopo la partita contro il Reparto Pista persa al golden goal potremmo giocarcela e decidiamo di fare molta difesa e ripartire solo quando gli spazi ce lo consentono ma questa volta lamartinz in porta fa qualche piede di troppo aiutata da qualche spallata di troppo e si innervosisce prendendo gol che in altre situazioni avrebbe parato 5:2 game over! Il resto sono birre e panini! Nel pomeriggio il torneo ha fatto una pausa per consentirci di assistere alla Red Hock Criterium (velodromo Urbano). Gara emozionantissima ed adrenalinica.
Il torneo non ha riservato troppi colpi di scena portando in finale i mai sconfitti "MalaBananaFuckers" contro i funamboli francesi di Lione "3 spritz SVP" La partita è ricca di azioni da manuale con scambi secchi e precisi. Tra acrobatici pallonetti di un sempre ottimo Sapo e le minelle di "Morgan" forti al punto da rompere pologuard e raggi di Sapo. La prima sfida finisce 5:3 per i francesi ai quali tocca vincerne un altra contro la squadra del triangolo Ginevra-Vicenza-Roma. Lo spettacolo è ancora molto. A bordo campo non c'è più uno spazio per vedere la partita, ci sono anche molti curiosi attirati da questo "strano" sport. Il tifo è alto e ben ditribuito tra le due squadre! 321 polo... emozioni urla il gioco dei francesi mi piace molto, duro e pulito al tempo stesso. Fino al 2 a 2 tengono testa a dei MalaBananaFuckers carichi come non mai ma appena abbassano la guardia Lorenzo non perdona ancher se in certi casi si rivela troppo solista ma la tattica è dalla sua e chiude 5:2! Morgan si merita tutto il telaio 12 messo in palio come miglior giocatore. Feste saluti e pronti a tornare a casa nella speranza di riuscire ad avere molte più occasioni per allenarci e con la ripromessa di andare qualche volta a giocare al Leoncavallo con i milanesi perchè finchè non si gioca con squadre di livello superiore non si potrà mai migliorare!
Una cosa che ho imparato molto da queste due giornate è che il tifo ed il sostegno esterno sono di grande aiuto per la concentrazione ed il morale specie se non è dei soliti amici che già conosci. Un ragzzino che avrà avuto 11/12 anni (forse meno) si è preso a cuore il team piccante. Non chiedetemi perchè abbia puntato sul "cavallo zoppo" ma la cosa ci ha fatto molto piacere. Era bello sentirlo a bordo campo tifare per noi e soffrire quando subivamo in difesa e poi sentici chiedere dopo quanto avremmo giocato la partita successiva per poterci venire a vedere e tifare! Grazie mille ragazzino spero che tu ti sia divertito!

Comments: